Io mangio… albicocche! 1
in Eventi

Io mangio… albicocche!

Oggi non vi siete svegliati con una smodata voglia di albicocche? Io sì, e so anche perché: oggi, 9 gennaio, si festeggia l’Apricot Day, la giornata dedicata a questo delizioso frutto. Purtroppo dovremo aspettare ancora un po’ di mesi per trovarle fresche di stagione!

Ho parlato delle albicocche stamattina nel mio programma radiofonico Segreti in Tavola: potete ascoltare la puntata cliccando qui, oppure… continuare a leggere!

Le albicocche hanno più di 5000 anni e sono originarie della Cina nordorientale: in Europa furono introdotte dagli arabi, a cui infatti devono il nome. Oggi l’Italia è uno dei maggiori produttori di albicocche, insieme a Francia, Spagna e Grecia.

È un frutto che fa molto bene: contiene tanta acqua e pochi grassi, è ricco di fibre, sali minerali, vitamine, beta-carotene e sostanze antiossidanti. Le albicocche fanno bene alla pelle, ai capelli, agli occhi, all’intestino e, in generale, sono un ottimo spuntino se si vuole fare il pieno di energia senza ricorrere al solito caffè!

In cucina gli utilizzi delle albicocche sono pressoché infiniti: si consumano fresche, essiccate, sciroppate; si utilizzano per preparare succhi, marmellate e gelatine; sono un gustoso ingrediente da aggiungere ai dolci; vengono spesso utilizzate per aromatizzare liquori o, addirittura, in abbinamento con piatti salati, creando un gustoso contrasto di sapori. Insomma, sono un jolly! L’unico problema è la loro fragilità e la rapidità con cui deperiscono, quindi meglio consumarle il prima possibile.

Sapevate che all’interno del nocciolo dell’albicocca ci sono dei semi commestibili? Grazie al loro sapore un po’ amarognolo, questi semi sono molto utilizzati nell’industria dolciaria (per esempio sono un ingrediente degli amaretti) e per aromatizzare alcuni liquori. Si possono consumare anche da soli, ma mi raccomando, con moderazione, perché oltre alle tante sostanze benefiche, questi semi contengono anche piccole quantità di acido cianidrico (cianuro, insomma). Comunque è stato stimato che bisognerebbe mangiare più di 80 semi al giorno per risentirne, quindi possiamo stare tranquilli!

Buon Apricot Day!

Ti potrebbero interessare...

Segreti in Tavola arriva in Lombardia!

Buon Cake Day a tutti!

Ritorna Cuochi e Dintorni

Buon Happy Hour Day!

Buon World Vegan Day!

Buon #polloarrostoday!

Cuochi e Dintorni: inizia la nuova stagione!

SANA Bologna 2017

Cosmofarma e Spazio Nutrizione

Premio “personaggio dell’anno dell’enogastronomia e dell’accoglienza”

Vino e Salute a Barolo: intervista al Dott. Micheal Apstein

Buon Carbonara Day!

Festeggiamo insieme la sangria!

#iomangiobello al Sanit 2015

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *